Search  
    

    

Abbiamo.gif

 

Sacra

Dice Gesù: Ora, per il mese del mio Sangue, ti farò pregare il Sangue mio. Di' dunque così:

"Divinissimo Sangue, che sgorghi per noi dalle vene del Dio umanato, scendi come rugiada di redenzione sulla terra contaminata e sulle anime che il peccato rende simili a lebbrosi.

Ecco, io ti accolgo, Sangue del mio Gesù, e ti spargo sulla Chiesa, sul mondo, sui peccatori, sul Purgatorio.

Aiuta, conforta, monda, accendi, penetra e feconda, o divinissimo Succo di Vita. Né ponga ostacolo al tuo fluire l'indifferenza e la colpa.

Ma anzi per i pochi che ti amano, per gli infiniti che muoiono senza di Te, accelera e diffondi su tutti questa divinissima pioggia, onde a Te si venga fidenti in vita, per Te si sia perdonati in morte, con Te si venga nella gloria del tuo Regno. Così sia".

  

Ora basta. Alla tua sete spirituale Io porgo le mie vene aperte. Bevi a questa fonte. Conoscerai il Paradiso e il sapore del tuo Dio, né mai quel sapore ti verrà meno se tu saprai venire sempre a Me con le labbra e l'anima mondate dall'amore.  

                      da "i Quaderni del 1943" di Maria Valtorta

Misericordia.gif

Dice Gesù: Tu, molte volte al giorno – non posso dirti: ad ogni momento,  ma se fossi un cherubino e non una creatura, che della materia ha le stanchezze, ti direi: ogni momento - ripeti questa preghiera:

 

Gesù che sei colpito nelle nostre chiese per mano di Satana, ti adoro in tutte le particele sparse e distrutte fra le rovine.

Prendi me per tuo ciborio, per tuo trono, per tuo altare. Conosco di non esserne degno(a), ma Tu ami stare fra coloro che ti amano, ed io ti amo per me e per chi non ti ama.

Mi imporpori come sangue il dolore perché io divenga degno ornamento per ricevere Te che vuoi essere simile a noi in quest'ora di guerra. Il

mio amore sia lampada che arde davanti a Te, Santissimo, e il mio olocausto incenso.

Così sia.

 da "i Quaderni del 1943" di Maria Valtorta

Preghiera del Perdono

di  Padre Robert de Grandis frecciagiu.bmp

 

 

frecciagiu.bmp Amami come sei! Conosco la tua miseria, le lotte e le tribolazioni della tua anima...“Dammi il tuo cuore
frecciagiu.bmp Io sono Gesù Sono il tuo Dio. Io sono Gesù e sono con te.  Io posso riempire il tuo cuore.
frecciagiu.bmp

Offerta di Sé


Comunione Spirituale


Anima di Cristo

Accogli, Signore, l'intera mia libertà...

Vorrei Signore riceverti con la purezza, l'umiltà..

Anima di Cristo, santificami. Corpo di Cristo salvami.

frecciagiu.bmp

Dal Tabernacolo

Sono qui per te, ti attendo. Lascia il mondo. Non vedi come gli uomini sono divenuti...
frecciagiu.bmp

Consacrazione a Gesù Signore

    Tu sei il mio Signore...

frecciagiu.bmp

Consacrazione al Sacro Cuore di Gesù

  O Gesù dolcissimo...

frecciagiu.bmp

O Gesù Bambino

O Gesù Bambino, io ricorro a Te...

frecciagiu.bmp

Via Crucis

.. prenda la sua croce e mi segua

 

Giovanni Paolo Sec.jpg

Novena alla

Divina Misericordia


    
Anonimo Brasiliano

    

Redemisti nos Deus in sanguine Tuo.

 

Sinistro è il monte dalla scabra roccia.

Il cielo si infosca sul tuo dolore

mentre ti sveni a goccia a goccia

sull'alta cima per noi, Signore.

 

Stai con le braccia aperte a croce

col capo chino sotto la corona,

lo sguardo velato, spenta la voce,

vivo solo il cuore che amore sprona.

 

Guardi degli uomini l'odio e la guerra

che fame e stragi, nell'andar fatale,

seminan fiere per tutta la Terra.

 

E l'uomo sempre preferisce il Male

al Bene che è tuo figlio, alla Pace

che è santo fiore di celeste aiuola,

all'Amore in cui ogni egoismo tace,

alla Fe', vita dei popoli sola.

 

 

E Tu ancora, sì, ancora una volta sali

sul tuo Calvario per noi, e per noi ti offri,

ostia che riscatta i nostri mali,

e sul legno, alto verso il cielo, soffri.

 

Perché, perché novellamente asceso

sei sulla croce dolorosa? L'uomo

di folle cupidigia e d'ira acceso

contro sé stesso infierisce e domo

non è finché, vinto, nel fango tristo,

donde lo traesti a più alta sorte,

di nuovo non sia. E contro di Te, Cristo,

si scaglia con furor cieco di morte.

 

Pur Tu torni, per l'uomo che t'offende,

ad espiar, che ti sei fatto scudo

per noi contro le folgori tremende

del Padre tuo e solo, livido, ignudo,

nell'ultimo spasmo levando il viso

gridi: "Tutto è compiuto! Per quest'ora,

Padre, perdona! Ad essi il Paradiso!

Io li ho redenti una volta ancora! "

16 giugno 1942 ( Maria Valtorta – Quaderni del 1943 ).


Noi Cattolici   

    

 

 

 Gesù Confido in Te 

 
 

distribu.bmp

 
 

 

 
 

Il nostro Maestro

 
 

MAESTOBELLO.gif

 
 

 

 
 

La nostra Luce 

 
 

DaliLuce.gif

 
 

 

 
 

GusùPerdona.jpg

braciere.gif

 

 

 


Home:Argomenti:Bibbia:Chiesa:Preghiere:Medjugorje:Rivelazioni:News
Gesù Maestro www.dimanet.it di Angelo Di Matteo - Febbraio 2006 Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy